Piani sanitari per la tua impresa

  • L’esperto risponde
    Gli specialisti di UNICABROKER sono a disposizione per rispondere a tutti i suoi quesiti.
    Non esiti a chiamarci al nostro numero 010.26.93.280 o ad inviare una e-mail al seguente indirizzo: info@unicabroker.it.
  • Il Piano Sanitario scelto da UNICABROKER, dedicato espressamente alle piccole e medie imprese, che risponde alle esigenze delle risorse umane d’azienda:

    • Soci Amministratori;
    • Dirigenti o Quadri;
    • Dipendenti;
    • Familiari;

    • Deducibile: relativamente alle persone giuridiche, oltre alla deducibilità al 100%, il contributo non è assoggettato alla disciplina dei fringe benefits in quanto la società aderisce alla Cassa di Assistenza (evitando pertanto di far pagare tasse aggiuntive in busta paga al collaboratore).

    • Completo: oltre al Rimborso Spese Mediche per ogni tipo di intervento, sono comprese anche le spese per: maternità e parto; visite specialistiche ed accertamenti di alta diagnostica; cure dentarie ed ottiche.

    • Accessibile: non è richiesto un numero minimo di adesioni.

    • Non disdettabile: a differenza di qualsiasi altra copertura reperibile sul mercato, la compagnia di assicurazione non può recedere dal contratto per nessun motivo (il cliente si), neanche in caso di sinistri ricorrenti, in quanto la copertura è offerta tramite una Società di Mutuo Soccorso con fini etico-mutualistici. Per lo stesso motivo la compagnia non può maggiorare il premio ad personam; l’indisdettabilità è garantita fino a 75 anni.

    • Contraenza: persona fisica.
    • Due livelli: RSM da ricovero – RSM da ricovero ed extraricovero.
    • Età massima di ingresso: 65 anni.
    • Impossibilità: di aumentare il premio ad personam.
    • Tarriffazione: in base all’età.
    • Capillare: network di strutture sanitarie convenzionate.


    IN ITALIA ED ALL’ESTERO:
    – RICOVERI
    – INTERVENTI AMBULATORIALI
    – DAY HOSPITAL
    € 258.300 anno/persona
    – 100% nel circuito
    – 80% fuori circuito
    – Franchigia € 516 solo fuori circuito
    CURE PRE E POST RICOVERO – 100% della spesa reale 100 gg prima

    – 100 gg dopo

    CAMERA PRIVATA Senza limiti
    MATERNITA’ € 5.165 anno/persona
    DIARIA DA RICOVERO € 155 al giorno
    VISITE SPECIALISTICHE E ALTA
    DIAGNOSTICA
    € 2.585 per anno/nucleo
    – 100% delle spese nel circuito
    – Franchigia 30%, solo fuori circuito con minimo € 51
    SPESE DENTARIE € 517 anno/persona
    50% della fattura
    SPESE OTTICHE € 155 anno/persona
    CURE TERMALI € 19 al giorno
    Max 30 gg anno/persona
    AUSILI MEDICI € 259


    Assicurazione sanitaria di base

    Una copertura sanitaria individuale permette a te e alla tua famiglia di accedere a strutture indipendenti dal sistema sanitario nazionale. Questo tipo di assicurazione paga o rimborsa le spese mediche sostenute per visite preventive, prescrizioni e procedure chirurgiche.

    Perché acquistare l’assicurazione sanitaria privata?

    Nulla è più preziosa della tua salute. E con l’aumento del costo delle cure sanitarie, purtroppo, i servizi medici sono diventati fuori dalla portata di molti individui e famiglie. Una buona assicurazione sulla salute può contribuire a rendere più accessibili le cure mediche.

    Cosa copre l’assicurazione sanitaria?

    Quando sottoscrivi una assicurazione sanitaria per te o per la tua famiglia, puoi scegliere un piano di assistenza o di un piano di indennizzo per le spese sostenute.

    Cosa gestiscono questi piani?

    Anche se i piani variano da compagnie a compagnia, alcune delle opzioni più comuni sono:

    • Accesso a organizzazioni sanitarie private come cliniche o centri di analisi;

    • Accesso a centri medici diagnostici convenzionati;

    • Accesso diretto ad assistenza sanitaria convenzionata fisica o online;

    Indennità garantita nei piani

    La maggior parte dei piani ad indennizzo offrirà un’ampia selezione di fornitori di servizi sanitari gestiti privatamente. L’indennizzo per i costi sostenuti può avvenire tramite rimborso o tramite pagamento diretto alla struttura utilizzata.

    La tua scelta è quindi basata sulla tua riserva finanziaria che deve consentire il pagamento delle spese poi rimborsate.?? La maggior parte dei piani sanitari rimborsano i costi per le spese a seguito di:

    • Cure preventive;
    • Visite periodiche;
    • Medicinali soggetti a prescrizione;
    • Il ricovero in ospedale o in clinica;
    • Terapia fisica;
    • I test diagnostici;
    • Operazioni.

    Protezione da malattia grave

    Ci sono alcune cose nella vita che tutti noi speriamo non avvengano mai, come per esempio la contrazione di una malattia grave. Attivare alcune misure finanziarie nei confronti di un tale evento imprevisto significa potere proteggere il tuo tenore di vita, e quello della vostra famiglia.

    La protezione da malattie gravi paga un importo forfettario al verificarsi di un evento patologico o di una malattia terminale. Sarai tu a decidere come destinare l’importo ricevuto, se per estinguere il mutuo, o per i costi di un eventuale ricovero o assistenza presso una struttura sanitaria privata.

    A differenza della copertura a tutela del reddito, per esempio, che paga un importo mensile regolare, questa copertura è costruita per garantirti un pagamento una tantum il cui importo è scelto da te in partenza.

    In generale il piano può garantire:

    • Le maggiori coperture chirurgiche senza alcun costo aggiuntivo;
    • Copertura sempre disponibile anche durante il periodo assunzione del rischio;
    • Accesso alle strutture sanitarie entro massimo 5 giorni dalla diagnosi.


    Ci sono alcune cose che il Piano sanitario selezionato da UNICABROKER non copre; te le segnaliamo in modo che tu non effettui un pagamento che poi non possa essere rimborsato.

    Nessun pagamento diretto o rimborso è dovuto, nei 60 giorni immediatamente successivi all’attivazione della polizza (365 giorni se si tratta di parto) per rimborsi dovuti a malattia, nei 180 giorni per rimborso cure dentarie e lenti ottiche, a meno che la  causa sia infortunio, nel qual caso la copertura parte dopo le  24 ore successive al giorno di attivazione del piano sanitario.

    Le prestazioni decorrono, per ciascun socio:

    • Dalle ore 24.00 del giorno di attivazione del Piano Sanitario per gli infortuni;
    • Dopo 30 giorni dalla data di attivazione del Piano Sanitario per le malattie;
    • Dopo 180 giorni dalla data di attivazione del Piano Sanitario, per le conseguenze di patologie preesistenti, sempre che dichiarate nel questionario sanitario e non escluse al momento dell’adesione da Cassa di Assistenza;
    • Dopo 180 giorni dalla data di attivazione del Piano Sanitario, per le conseguenze di stati patologici non ancora manifestatisi al momento dell’attivazione, ma insorti – secondo giudizio medico – anteriormente a tale data;
    • Dopo 180 giorni dalla data di attivazione del Piano Sanitario per le spese di cure dentarie (solo se è stato scelto il Livello 2);
    • Dopo 270 giorni dalla data di attivazione del Piano Sanitario, per le malattie legate alla gravidanza, per le normali visite, le ecografie e gli accertamenti sulla gravidanza;
    • Dopo 360 giorni dalla data di attivazione del Piano Sanitario, per il parto.

    Le prestazioni previste dal presente Piano Sanitario non sono operanti per le spese relative a:

    • Conseguenze dirette di infortuni, nonché di malattie, malformazioni e stati patologici, che abbiano dato origine a cure o esami o diagnosi anteriormente alla data di attivazione del Piano Sanitario, sottaciuti a Cassa di Assistenza dal socio con dolo o colpa grave all’atto della richiesta di adesione;
    • Eliminazione o correzione di malformazioni o difetti fisici congeniti, noti e preesistenti all’attivazione del Piano Sanitario, sottaciuti a Cassa di Assistenza dal socio con dolo o colpa grave all’atto della richiesta di adesione;
    • Interventi di correzione della miopia;
    • Interventi finalizzati alla rimozione di mezzi di osteosintesi applicati al socio in occasione di interventi precedenti alla data di attivazione del Piano Sanitario;
    • Malattie mentali e dei disturbi psichici in genere, ivi compresi le nevrosi e i comportamenti nevrotici;
    • Conseguenze di intossicazioni causate da abuso di alcool e di psicofarmaci, nonché dall’uso di stupefacenti o allucinogeni;
    • Check-up clinici;
    • Interruzione volontaria non terapeutica della gravidanza;
    • La diagnostica, le terapie e ogni prestazione inerenti a sterilità, impotenza sessuale, fecondazione assistita e artificiale;
    • Prestazioni aventi finalità esclusivamente dietologiche o estetiche (sono però rimborsati gli interventi di chirurgia plastica o stomatologica ricostruttiva resi necessari da infortunio o da interventi chirurgici demolitivi avvenuti durante il periodo di validità del Piano Sanitario);
    • Cure dentarie – salvo quanto previsto dal Livello 2, se scelto-protesi dentarie e gli interventi di ortodonzia;
    • Acquisto, manutenzione e riparazione di apparecchi protesici e terapeutici, salvo quanto previsto dall’Art. 24, punto B Ausili medici. Sono invece comprese tutte le protesi applicate durante un intervento chirurgico non escluso dalle prestazioni;
    • Conseguenze dirette o indirette di trasformazioni o assestamenti energetici dell’atomo, naturali o provocati e accelerazioni di particelle atomiche (fissione e fusione nucleare, isotopi radioattivi, macchine acceleratrici, raggi x, ecc.), salvo che non siano causate da radiazioni utilizzate per terapie mediche;
    • Conseguenze di infortuni successivi alla data di attivazione del Piano Sanitario, ma derivanti da sport aerei e automobilistici;
    • Degenze dovute alla necessità del socio, dopo essere divenuto permanentemente  non più autosufficiente, di avere assistenza di terzi per effettuare gli atti elementari della vita quotidiana, nonché ricoveri per lunga degenza quando le degenze ed i ricoveri siano resi necessari prevalentemente da misure di carattere assistenziale o fisioterapico di mantenimento;
    • Degenze in casa di riposo, di convalescenza, di soggiorno o di terapie termali, ancorché nell’ambito di istituti di cura;
    • Conseguenze di guerre, terremoti, eruzioni vulcaniche, inondazioni, incidenti.