Risparmia per la tua pensione

  • L’esperto risponde
    Gli specialisti di UNICABROKER sono a disposizione per rispondere a tutti i suoi quesiti.
    Non esiti a chiamarci al nostro numero 010.26.93.280 o ad inviare una e-mail al seguente indirizzo: info@unicabroker.it.
  • Usufruendo dei vantaggi delle nostre soluzioni previdenziali, delle nostre strategie di ottimizzazione fiscale, della nostra consulenza personalizzata, potrai trovare la strada giusta per raggiungere i tuoi obiettivi di benessere durante il periodo di pensionamento.

    Se sei ancora lontano da questo traguardo e ti trovi ancora nella fase di vita ad “accumulazione”, puoi scoprire con noi tutte le modalità e i diversi strumenti  per costruirti nel tempo la tua integrazione pensionistica. Sei ancora nella condizione ideale per pianificare, investendo solo una minima parte del tuo risparmio, la costruzione di un grande capitale finale.

    Stai già iniziando a risparmiare?

    Prima inizi a finalizzare risorse per la pensione, meglio è: non solo avrai più tempo per accumulare: avrai  più tempo per far crescere il capitale accumulato. Quando investi per 30 o 40 anni con costanza, piccole quantità di risparmio possono trasformarsi in grandi capitali finali.

    Secondo te, di quanto hai bisogno?

    Per mantenere un tenore di vita adeguato alle tue aspettative, potrebbe essere necessario disporre di un reddito il più vicino possibile alla tua ultima retribuzione. Con la speranza di vita che si è allungata, potrebbe essere necessario poter contare su una rendita vitalizia anche per  20 o 30 anni o più.

    Per raggiungere questo obiettivo, potrebbe essere necessario attingere risorse  da tutte le possibili fonti di reddito compresa la pensione di stato, la pensione aziendale, quella di categoria e il patrimonio personale. Per iniziare, è necessario capire i tuoi obiettivi di reddito durante il periodo di pensionamento, determinare quanto risparmio puoi dedicare a questi obiettivi e ricercare le migliori possibilità di investimento.

    Per scoprire se sei sulla buona strada, prenditi qualche minuto per inserire le informazioni richieste nella nostra scheda. Inseriremo i dati nel nostro Pianificatore Pensionistico e verificheremo se l’accantonamento di risparmio che stai effettuando per questo scopo è sufficiente.

    Accantonare con costanza denaro per  un obiettivo futuro è un’idea intelligente, sia che si tratti di acquistare una nuova auto in due anni, una casa tra 10 anni o raggiungere il pensionamento in 25 anni. Accantonare pochi euro ogni mese  in un Piano Sistematico di Investimento ben gestito, può aiutarti a raggiungerlo. Versare sistematicamente è la chiave del successo.

    Prodotti e servizi consigliati da UNICABROKER:

    Abbiamo selezionato  una vasta gamma di soluzioni assicurative, scelte appositamente per aiutarti a realizzare il tuo progetto di copertura pensionistica:

    Diciamo che Maria inizia a risparmiare per la sua pensione all’età di 25 anni. Risparmia €1.000 al mese per 10 anni e percepisce un rendimento dell’8% annuo*. Paolo risparmia la stessa cifra ed ha lo stesso interesse, ma inizia a risparmiare 10 anni più tardi, quando ha 35 anni.

    E Paolo investe fino all’età di 65 anni.

    Confronta i risultati:

    Sebbene Maria abbia risparmiato per 10 anni mentre Paolo per 30 anni, la forza degli interessi composti nel tempo ha permesso a Maria di avere € 421.071 più di Paolo all’età di 65 anni.

    Il “costo dell’attesa”

    Supponiamo che tu abbia 25 anni ora e che il tuo obiettivo sia di avere € 2.000.000 all’età di 60 anni. Supponendo un interesse annuo dell’8%, devi investire solo € 950 al mese se inizi a risparmiare oggi. Ma se tu aspetti fino all’età di 45 anni, il tuo investimento mensile dovrebbe essere di € 5.500! Dovresti investire una cifra extra di € 591.000 per raggiungere il tuo obiettivo a 60 anni!

    Qual è la tua attuale “fase di vita” ?

    La percentuale che allochiamo in ognuna delle fasce di breve, medio e lungo termine, è tipicamente correlata a una certa fase della vita.

    Sino all’età di 25 anni siamo, in genere, a carico dei nostri genitori. Poi iniziamo a lavorare e quindi a guadagnare e risparmiare.

    Il nostro risparmio sarà speso per raggiungere tutti quegli obiettivi che sono tipici nella vita di una persona. A un certo punto quindi spendiamo e continuiamo a lavorare e a risparmiare sino a che non utilizziamo nuovamente il risparmio accumulato. E questo sino all’età di 65 anni, momento in cui ci ritiriamo dal lavoro e percepiamo solo reddito derivato dalla pensione e dalle rendite finanziarie provenienti dai capitali che abbiamo saputo costruire nel tempo.

    Se sei ancora molto lontano dal periodo pensionistico, probabilmente la tua età sarà inferiore ai 45 anni e la fase di vita corrispondente è quella che chiamiamo convenzionalmente ad “accumulazione”.

    Questa è la fase nella quale generalmente si ha molto guadagno che viene speso nel breve termine. E’ la fase di costruzione e quindi tipicamente si hanno guadagni ma anche molte spese. I tempi di utilizzo del risparmio sono indirizzati a obiettivi prioritari principalmente di medio termine, quali l’acquisto della casa, lo studio dei figli, coperture assicurative sulla vita o infortuni e là dove è possibile, a garantirsi un futuro finanziario tranquillo.

    Gli asset di lungo termine sono per lo più poco diversificati e costituiti da programmi di integrazione previdenziale o da qualche fondo di tipo azionario  o da qualche tipologia di azione. Questa fase della vita è caratterizzata da un lungo orizzonte temporale e quindi potrebbe consentire l’effettuazione di investimenti  maggiormente esposti alla volatilità dei mercati, che consentirebbero, con un lungo periodo davanti, di ottenere ottimi ritorni.

    Appena iniziamo a lavorare e guadagnare, iniziamo a investire. Gli strumenti scelti sono principalmente  tipici delle fasce di immediato, breve e medio periodo poiché come detto vi è la presenza di  molte spese correnti e molti obiettivi di breve e medio periodo. I risparmi di lungo periodo sono strutturati molto spesso sotto forma di piani di accumulo o piani pensionistici. Questo è tipico della primissima fase lavorativa, quando non si hanno ancora capitali costituiti da investire ma solo risparmio mensile da accumulare.

    Se se ancora giovane non occorre che tu investa grandi cifre o che faccia grandi sforzi per costituire significativi capitali nel lungo periodo finalizzati alla tua  pensione.

    Devi coprire prioritariamente le fasce relative all’immediato (0 – 3 mesi), Breve (3 – 18 mesi), Medio (18 – 60 mesi).

    In questo modo puoi dedicare senza problemi dal 10 al 20% dei tuoi risparmi già formati o del tuo risparmio mensile alla tua pianificazione previdenziale.

    Suddivisione tipica degli Asset:

    Piano Accumulo Capitale per la tua Integrazione Pensionistica.

    Destinare ogni mese una parte dei propri risparmi a qualche forma di investimento ben gestita è un modo sicuramente intelligente per trasformare nel tempo una piccola cifra mensile in un grande capitale. Ovviamente l’entità del capitale finale che si raggiungerà dipenderà, oltre che dalla durata dell’operazione, dalla frequenza e dall’entità dei versamenti oltre che dall’andamento dell’investimento prescelto.

    Il PAC Assicurato rappresenta una facile via per sfruttare al meglio il potere dell’interesse composto ed effettuare una buona diversificazione temporale mantenendo le emozioni fuori dal processo di investimento, ed è l’utilizzo di quello che gli americani chiamano “dollar cost averaging” (DCA) o come diremmo noi il “costo medio dell’investimento”.

    Il metodo richiede di effettuare versamenti dello stesso importo a intervalli regolari nell’investimento scelto, disinteressandosi del livello del mercato. Significa ad esempio che ogni mese versiamo €100 (o €500 o €1.000 o quanto ci si può permettere) nel fondo prescelto.

    Se il mercato è salito il nostro investimento di €100 compra meno quote, se è sceso né compra di più. Usando questa strategia il “costo medio di un investimento” sarà sempre inferiore alla media del prezzo di acquisto del momento. Questo è importante poiché significa che questa strategia può far guadagnare, anche se nel tempo non si osservano corretti incrementi del valore della quota del fondo.

    Di seguito è descritto un esempio di una serie di investimenti nei 12 mesi.

    Si nota che se anche il prezzo della quota inizia a €10 e finisce a €7, si può avere un buon guadagno.

    Impatto del PAC Assicurativo con trend di mercato:

    • Rialzo
    • Ribasso
    • Misto

    Gen / Feb / Mar / Apr / Lug / Ago / Set / Ott / Nov / DIc
    Mese Versato Val. quota Quote acq. Totale quote Tot. Versato Costo medio
    Gen € 1.000 € 10 100 100 1000 € 10
    Feb € 1.000 € 11 91 191 2000 € 10
    Mar € 1.000 € 12 83 274 3000 € 11
    Apr € 1.000 € 14 71 346 4000 € 12
    Mag € 1.000 € 15 67 412 5000 € 12
    Giu € 1.000 € 16 63 475 6000 € 13
    Lug € 1.000 € 18 56 530 7000 € 13
    Ago € 1.000 € 19 53 583 8000 € 14
    Set € 1.000 € 20 50 633 9000 € 14
    Ott € 1.000 € 22 45 678 10000 € 15
    Nov € 1.000 € 23 43 722 11000 € 15
    Dic € 1.000 € 24 42 764 12000 € 16
    Totale € 12.000 764 € 16
    Versato € 12.000
    Tot. Quote acquistate 764
    Maturato € 18.833
    Plus € 6.833
    +57%

    Gen / Feb / Mar / Apr / Lug / Ago / Set / Ott / Nov / DIc
    Mese Versato Val. quota Quote acq. Totale quote Tot. Versato Costo medio
    Gen € 1.000 € 10 100 100 1000 € 10
    Feb € 1.000 € 8 125 225 2000 € 9
    Mar € 1.000 € 6 167 392 3000 € 8
    Apr € 1.000 € 4 250 642 4000 € 6
    Mag € 1.000 € 3 333 975 5000 € 5
    Giu € 1.000 € 2 500 1475 6000 € 4
    Lug € 1.000 € 1 1000 2475 7000 € 3
    Ago € 1.000 € 2 500 2975 8000 € 3
    Set € 1.000 € 3 333 3308 9000 € 3
    Ott € 1.000 € 4 250 3558 10000 € 3
    Nov € 1.000 € 6 167 3725 11000 € 3
    Dic € 1.000 € 7 143 3868 12000 € 3
    Totale € 12.000 3868 € 3
    Versato € 12.000
    Tot. Quote acquistate 3.878
    Maturato € 27.078
    Plus € 15.078
    +125%

    Gen / Feb / Mar / Apr / Lug / Ago / Set / Ott / Nov / DIc
    Mese Versato Val. quota Quote acq. Totale quote Tot. Versato Costo medio
    Gen € 1.000 € 10 100 100 1000 € 10
    Feb € 1.000 € 7 143 243 2000 € 8
    Mar € 1.000 € 4 250 493 3000 € 6
    Apr € 1.000 € 6 167 660 4000 € 6
    Mag € 1.000 € 11 91 750 5000 € 7
    Giu € 1.000 € 14 71 822 6000 € 7
    Lug € 1.000 € 12 83 905 7000 € 8
    Ago € 1.000 € 10 100 1005 8000 € 8
    Set € 1.000 € 7 143 1148 9000 € 8
    Ott € 1.000 € 9 111 1259 10000 € 8
    Nov € 1.000 € 11 91 1350 11000 € 8
    Dic € 1.000 € 12 83 1433 12000 € 8
    Totale € 12.000 1433 € 8
    Versato € 12.000
    Tot. Quote acquistate 1.433
    Maturato € 17.196
    Plus € 5.196
    +43%

    In sintesi, la finalità principale del PAC ASSICURATO è quella di investire sistematicamente i flussi di risparmio della famiglia che si rendono gradualmente disponibili nel tempo. Come tale si tratta di un prodotto ideale anche per piccoli investitori.

    Di fatto il PAC ASSICURATO possiede la duplice veste di prodotto di risparmio e investimento e di copertura assicurativa, caratteristica questa che lo rende molto interessante se finalizzato al Risparmio per costruire la propria Integrazione Pensionistica.

    Ad esempio è possibile destinare mensilmente una quota del proprio risparmio ad un portafoglio costituito da fondi di investimento accuratamente selezionati, in modo da poter disporre al momento prefissato di un capitale o, in alternativa, di un reddito periodico aggiuntivo. La componente assicurativa del piano è in grado di garantire sempre il buon fine dell’operazione anche in caso di premorienza o di momentanea o definitiva inabilità al lavoro del sottoscrittore.